INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Promozione | Pagina Principale Promozione

Serie D: Differenza notevole
del 26 Marzo 2019 - 13:32 | Promozione

Pol Dil Mandello Lario - CB Alto Sebino 75-46

Parziali: 17-14; 19-7; 18-12; 21-13

CB Alto Sebino: Cremaschi G, Martinelli 9, Patroni, Canobbio, Faustini, Damiolini, Skrbic 3, Picen 6, Villa 7, Oprandi 7, Arrigoni, Cremaschi M 14.

All. Polesinanti-Spatti-Rivadossi

 

Come era prevedibile, la differenza c'è e si sente. Se non bastasse quella "strutturale" fra una squadra costruita per vincere il campionato ed una Wild card Giovanile, si aggiunge anche quella motivazionale, con i padroni di casa a caccia del primo posto in classifica e gli ospiti a leccarsi le ferite dopo la debacle casalinga contro Nibionno. Il primo quarto è sorprendentemente in equilibrio con un paio di giocate offensive di tutto rispetto per gli arancioneri, capaci anche di mettere il naso avanti nel punteggio, prima che un paio di soluzioni vicino al ferro, riportino la situazione alla normalità (17-14 alla prima pausa). Si chiude la via del canestro alla ripresa e come spesso purtroppo accade, si latita conseguentemente in difesa, il secondo quarto, lancia la fuga della capolista che poi non si volterà più indietro. Ad un volitivo terzo quarto, segue un nuovo black-out nell'ultimo parziale con finale a sfiorare il trentello di distacco. Piccoli segnali di ripresa, ma il momento è talmente buio, che anche una piccola fiammella sembra un faro in mezzo alla tempesta! Ora la prossima sfida casalinga, contro un lanciatissimo Caravaggio in piena zona play-off, ci dirà se la fiammella è ancora accesa.