INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Promozione Femminile | Pagina Principale Promozione Femminile

Promozione Femminile: La capolista non concede nulla
del 21 Gennaio 2024 - 15:01 | Promozione Femminile

CB Alto Sebino – Azzurra Brescia 31--59 (18-31)

Parziali: 12-19, 6-12; 5-12, 8-16

CB Alto Sebino: Caramatti 6, Cotti-Cometti L. 4, Felappi 10, Sinanovic 1, Amatino 2, Cotti-Cometti P. 2, Cotti-Cometti G., Bertoni 5, Massoletti, Baiguini 1, Negrini.

All. Spatti Ivan – Zanardini Giorgia- Menegatti Filippo

Tiri liberi: CB Alto Sebino 8/16 – Azzurra Brescia 17/24

Arbitro: Balduzzi

 

La corrazzata Azzurra ci fa visita al Palacbl per la terza gara del girone di ritorno con l’obiettivo Sebino di confermare la buona prestazione ottenuta nella gara di andata. Obiettivo raggiunto ma solamente per i primi 15 minuti dove dopo un primo quarto terminato sul 12-19, le Nero-Arancio si riportano sul -3 (17-20) al 15° minuto di gioco. Nella seconda parte della seconda frazione sono le ospiti che prendono in mano la gestione della gara togliendo il gioco interno alla formazione Sebina che non viene supportata dalle percentuali dalla media-lunga distanza e con un contro parziale di 1-11 le bresciane piazzano un deciso allungo. Nel secondo tempo continua la difficolta delle ragazze di Coach Spatti a trovare la via del canestro e progressivamente il divario si fa più pesante fino al -28 finale.

Si archivia quindi una gara dalla quale ci si aspettava una conferma di quanto di buono è stato fatto nel corso del campionato ma, nonostante buone soluzioni difensive l’attacco ha subito la fisicità e l’aggressività e l’esperienza della squadra ospite.

Ci aspetta ora una giornata di riposo e si riprenderà il 5 febbraio alle ore 21.00 nella ormai classica trasferta a San Giorgio Mantova.