INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Under 15 | Pagina Principale Under 15

U13: battuta d'arresto pesante
del 22 Maggio 2016 - 18:17 | Under 15

Alto Sebino – Padernese 39-46

Parziali: 17-14, 8-7; 6-14, 8-11

Alto Sebino: Felappi 4, Canossi 4, Fenaroli 17, Colombo, Rodari 4, Santini 2, Lucido, Li Volsi 4, Pedretti 2, Galloni 2.

All.: Filippo (Pippo) Menegatti

Nell’ultima gara della Terza fase con in palio il 1° posto del girone, la nostra formazione soccombe inaspettatamente contro la Padernese già incontrata e battuta 2 volte nelle fasi precedenti. Parte discretamente la nostra squadra che seppur faticando si aggiudica il primo quarto di 3 punti. Nella seconda frazione gli attacchi faticano ma si va al riposo avanti di 4 punti. Nel 3° quarto si inceppa ulteriormente l’attacco Sebino mentre gli ospiti riescono prima a trovare l’aggancio e in chiusura di frazione ad operare il sorpasso. Negli ultimi 10 minuti la nostra formazione tenta il recupero pur continuando a faticare nella realizzazione, si arriva a 30 secondi dal termine sotto di 1. Un canestro più fallo mandano Padernese sul +4, sulla rimessa successiva, palla persa e tripla allo scadere che chiude l’incontro.

Molta la delusione per l’esito della gara ma dobbiamo pensare al numero di errori commessi durante tutto l’arco della gara in particolare ai rimbalzi concessi agli avversari, ai passaggi buttando la palla nella speranza che sia un nostro compagno a riceverla, all’uso del palleggio esasperato; che ha vanificato un discreto atteggiamento difensivo.

Ora, per il passaggio del turno dobbiamo attendere il responso dagli altri gironi, se fosse la differenza tra canestri realizzati e subiti a determinare il passaggio siamo decisamente messi bene. Restiamo in attesa nei prossimi giorni del comunicato Fip per capire la nostra sorte.