INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Under 18 | Pagina Principale Under 18

U18 Arancio: Ennesima Beffa...
del 4 Febbraio 2020 - 13:24 | Under 18

Virtus Gorle Verde - CB Alto Sebino Arancio 62-60

Parziali:12-18; 18-11; 17-6; 15-25

CB Alto Sebino Arancio: Di Rubba 4, Lucido 15, Lentini 5, Zoppetti 3, De Lerma, Damiolini 14, Livolsi 3, Colombo, Morrobel 2, Martinelli 14.

All. Polesinanti-Spatti

Alle sistematiche assenze in serie che contraddistinguono il cammino della formazione arancio, si aggiunge una “fastidiosa” tendenza ad uscire costantemente sconfitti nei finali punto a punto. Così come nella sfida casalinga alla versione Bianca anche in questa trasferta a Gorle è la formazione Verde di casa a portare in dote il referto rosa, in una combinazione di colori che avrebbe potuto tranquillamente essere invertita.

I primi 15 minuti sono fra i migliori della stagione: dopo una fisiologica partenza di attesa, l’attacco gira la palla, trovando tiri aperti sul lato debole, mentre la difesa fa perno su uno strepitoso Colombo che isola dal gioco la principale fonte di punti avversaria. 

Peccato che nei 5 minuti finali venga tutto vanificato da un paio di forzature con esasperato uso del palleggio e conseguente contropiede regalato. Si rientra in spogliatoio sul -1 ed è davvero impensabile visto quanto di buono messo sul campo. Il contraccolpo è notevole e difatti il terzo quarto è pessimo con soli 6 punti messi a segno e la vittoria che pare un lontano miraggio. 

Si va con il cuore oltre l’ostacolo, si riprende a difendere davvero e a crederci. Due triple mortifere non spengono nemmeno sul filo del traguardo il sacro fuoco della rimonta così da avere l’ultima chance. Sembra davvero tutto apparecchiato per l’overtime quando Martinelli penetra nel pitturato e appoggia al ferro un comodo layup, ma la palla gira ed esce, mandando i titoli di coda dell’ennesimo amaro finale.

Prossimo appuntamento Giovedi 13/02/20 alle ore 19.30 contro l'altra capolista Pedrengo