INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Under 18 | Pagina Principale Under 18

U18 Nero: Avanti così
del 15 Gennaio 2020 - 13:32 | Under 18

Gsa Basket Sarezzo - CB Alto Sebino Nero 71-78

Parziali:17-16; 19-26; 18-15; 17-21

CB Alto Sebino Nero: Canobbio 3, Faustini 27, Picen 6, Patroni 9, Fenaroli, Bertoletti, Canossi 4, Villa 24, Sawadogo 3, Rodari, Signorelli 2.

All. Polesinanti-Spatti 

 

Successo sofferto ma meritato su un campo che sarà difficile per tutte le componenti del girone Gold di Brescia. Sarezzo è ancora imbattuta a livello U18 e presenta un roster di grande fisicità unita a buona tecnica individuale. Spicca la presenza di Outmane sotto i tabelloni che chiude anche questa sfida con una doppia-doppia da 19 e 13 rimbalzi, un giocatore sicuramente dominante a questo livello. 

Partono bene gli arancioneri ma poi come spesso capita non concretizzano la mole di facili occasioni offensive venendo puniti dalla prima fiammata offensiva dei padroni di casa, avanti di uno al primo intervallo. Coach Bonsi si gioca la carta della zona fronte dispari per provare a cambiare un po’ il ritmo della gara che alla lunga potrebbe essere insostenibile per i suoi ragazzi, ma la scelta si rivela controproducente perché scatena Patroni con tre triple consecutive, seguita da una quarta di Villa, che confezionano un secondo quarto da 26 punti. Negli spogliatoi sul +6 con un ultimo minuto da dimenticare (2 palle perse e due canestri regalati di conseguenza), al rientro la partita si fa più “sporca” e si fatica a trovare la via del canestro, mantenendo un esiguo vantaggio di +3 al 30’. Ultimi 10 minuti che iniziano con una difesa al limite della perfezione e break che porta il divario a +12 quando mancano solo 3’. L’errore grave è quello di staccare troppo in fretta la spina con conseguente rientro biancorosso a -4 con 90” da giocare. Villa si conferma glaciale dalla lunetta e sull’ultimo assalto a vuoto di Sarezzo, possono finalmente partire i titoli di coda.

In vista della prossima sfida a Rogno di Lunedì 20/0/20 alle ore 19.15 contro Romano di Lombardia sarà necessario lavorare per togliere una volta per tutte questi momenti di blackout che stanno portando in dote non pochi problemi soprattutto quando si arriva a finali punto a punto. La palestra e il parquet le medicine migliori!