INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Under 16 | Pagina Principale Under 16

U16: Blackout fatale
del 11 Novembre 2019 - 13:14 | Under 16

Scanzorosciate - CBAS 63-54

Parziali: 21-12; 18-13; 4-14, 20-15                  

CBAS: De Lerma, Signoriello, Di Rubba 5, Pedretti 21, Lentini 10, Zoppetti 2, Petenzi 9, Camossi, Morrobel 2, Lenzi, Tomasi 5, Bassi.

 

All.Polesinanti-Spatti 

 

Fatale un passaggio a vuoto alla fine del primo quarto per gli U16, che giocano una partita gagliarda in quel di Scanzorosciate, ma pagano a caro prezzo davvero una manciata di minuti che consegnano ai padroni di casa, un comodo margine di 11 punti sui quali faranno leva anche nei momenti più difficili. 

Dal 11-10 si passa infatti al 21-10 con troppi contropiedi concessi e palle perse sanguinose in successione. Il secondo quarto scorre sul filo di un giusto equilibrio e la scossa arancionera arriva dopo l’intervallo lungo. Predominio pressoché costante e a margine di tantissimi errori al tiro, una difesa al limite della perfezione. L’operazione “aggancio” pare completarsi su una sequela di gite in lunetta, provocate dalle espulsioni per i giallorossi che si trovano a dover ovviare alle assenze dì Costa, Gastoldi ed infine di coach Besutti. Non si riesce a mettere la freccia per il

sorpasso e Omodei si inventa un paio di giocate per scavare il nuovo definitivo break. Ogni tentativo risulta vanificato anche dalla precisione casalinga ai liberi. Merito al 7/7 finale che consegna loro una sofferta ma giusta vittoria. Si riparte per preparare alvmeglio la trasferta di Cologno (sabato 16 ore 19), con l’obiettivo di limitare i momenti di “buio” che si rivelano poi decisivi nelle sfide in equilibrio.