INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Under 18 | Pagina Principale Under 18

U18 Arancio: Beffati nel finale
del 31 Ottobre 2019 - 13:15 | Under 18

CBAS - Argonauti 54-56

Parziali: 19-12; 11-14; 12-14, 12-16                      

CBAS: Pedretti 13,  Dirubba 2, Lucido 4, Lentini 2, Zoppetti 2, Damiolini 6, Livolsi 6, Petenzi 2, Galloni 5, Bondioni 12, Colombo, Morrobel.

All. Polesinanti-Spatti 

 

Continua la striscia negativa per il gruppo U18 arancio, giunto alla quarta sconfitta consecutiva, con un inquietante reframe a immortalare la fase conclusiva della partita. Come nel “giorno della Marmotta “ sembra di rivivere scene già vissute: si arriva nel finale punto a punto e spesso, come nella sfida agli Argonauti, si deve gestire un seppur minimo vantaggio. Qui affiorano i problemi, con fretta, forzature e individualismo esasperato a fare da pessimi consiglieri. Ancora una volta l’ultimo minuto risulta sportivamente fatale. Dopo il canestro di Bondioni infatti si devono gestire 4 punti di vantaggio ma prima vengono letteralmente regalati due tiri liberi, poi nel possesso successivo si lancia in pratica la palla in mano agli avversari, che raggiungono il pareggio e dopo l’ennesima  forzatura in attacco si arriva all’ultima difesa. Si potrebbe per lo meno raggiungere i tempi supplementari ma con 9 decimi dalla sirena, Lorenzi appoggia a tabellone i punti del sorpasso dopo l’ennesimo Pick&roll mal difeso. Il disperato tentativo di Livolsi  dalla rimessa finale trova solo il primo ferro a “sputare” l’ultima preghiera. Un vero peccato perché alla luce dei miglioramenti individuali e di squadra di un gruppo quasi interamente sotto età per la categoria, ancora non fa riscontro un altrettanto valido incremento a livello di risultati che, con il lavoro in palestra, non tarderanno ad arrivare. Lunedì 11 Novembre si viaggia in quel di Scanzorosciate per provare a togliere lo 0 dalla classifica.