INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Under 18 | Pagina Principale Under 18

U18 Nero: Vittoria fondamentale
del 24 Ottobre 2019 - 11:27 | Under 18

CBAS Nero - Seriana Basket 72-65

Parziali: 18-18; 19-19; 15-6, 20-22   

CBAS: Canobbio 3, Faustini 22, Picen 5, Patroni 2, Fenaroli 10, Bertoletti, Canossi, Villa 24, Sawadogo 6, Rodari.

All. Polesinanti-Spatti

 

Arriva una sofferta quanto meritata vittoria nel big match del primo girone. Di fronte un’avversaria di tutto rispetto con ottime individualità che giocano assieme da parecchio tempo. Il primo quarto procede a strappi: dopo un primo mini allungo casalingo è blackout arancionero con uno 0-12 che fa volare gli ospiti sul 18-9; dopo il time out contro parziale a cavallo della sirena e con un 15-0 le cose tornano in perfetta parità all’intervallo lungo (37-37).

Dagli spogliatoi esce però una squadra rinfrancata e con una dose suppletiva di energia, tutta spesa nel chiudere la via del canestro ad Aiello e Ardizzone, “prime punte” dei biancorossi. Il progetto riesce in pieno visti i soli 6 punti concessi nei 10 minuti del terzo parziale. D’accordo è indubbio che lo sforzo profuso tolga lucidità sul fronte offensivo, ma il +9 al trentesimo risulta essere fondamentale in ottica successo. Seriana le prova davvero tutte rimanendo comunque a contatto, fino a quando ad una manciata di secondi dal termine dopo un’azione corale, la palla termina a Picen in angolo con metri di spazio. La tripla termina la propria corsa in fondo alla retina e ci si può lasciare andare alla giusta gioia. 

Ora sicuramente il pericolo di un calo di tensione sarà esorcizzato dalla qualità degli allenamenti e dal doppio impegno con la serie D, dove rimanere con la testa “accesa” è un mantra irrinunciabile!

 

Prossimo appuntamento Lunedì28/10/19 ore 19.30 a Pedrengo