INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio Under 18 | Pagina Principale Under 18

U18 Arancio: Segnali incoraggianti
del 18 Ottobre 2019 - 14:13 | Under 18

CBAS Arancio-Pedrengo 66-72

Parziali: 18-20; 16-24; 7-11, 25-17                         

CBAS: Livolsi 2, Lucido 6, Damiolini 7, Bondioni 18, Pedretti 4, Zoppetti 1, Colombo, Petenzi 2, De Lerma, Martinelli 21, Lentini, Galloni 5.

All.Polesinanti-Spatti 

 

Seconda sconfitta per i ragazzi in arancione, ma se la prima gara era stata davvero senza storia, questa sfida con Pedrengo, si dimostra quanto meno ad armi pari. Anche i ragazzi di coach Pasqualin sono quasi totalmente sotto età per la categoria con un paio di fuori quota che aumentano fisicità ed esperienza. Primo quarto equilibrato, ma nel secondo proprio la fisicità ospite concede loro la quasi esclusività delle seconde chance. Tantissimi (troppi) i rimbalzi offensivi concessi e Pedrengo che vola all’intervallo sul +10. Nel terzo quarto può e deve arrivare la svolta, i padroni di casa blindano per 7 minuti il proprio canestro lasciando per strada due miseri punti. Ma non basta perché sull’altro lato del campo si assiste ad uno stillicidio di palle perse e di imprecisioni. Nonostante lo sforzo profuso il divario si amplia (-14) e la contesa pare segnata. C’è ancora tanto cuore nell’ultimo parziale, ben 25 i punti a referto e quando a 94 secondi dalla sirena Bondioni infila la tripla del -1, tutto torna in gioco. Un gioco da 3 punti di Nava e la sua successiva stoppata sul tentativo di Martinelli, ricacciano in gola l’urlo per una rimonta tanto bella quanto amara nel finale. Ma non c’è tempo per i rimpianti, i segnali di crescita appaiono evidenti e ora la prossima trasferta di Gorle (lunedì 21 ore 19) dirà se saranno sufficienti per portare a casa la prima vittoria.