INFORMATIVA COOKIES

Questo sito utilizza cookies al solo scopo di fornirti una navigazione completa, comoda e con le funzionalità necessarie.

Di varie tipologie, vengono usati prettamente per tenere traccia delle tue scelte sul sito (esempio, se presenti – il tuo carrello negli e-commerce o le informazioni di login automatico) oppure per permetterti funzionalità di condivisione (esempio – pulsante “condividi”di Facebook) o per raccogliere statistiche anonime di analisi (esempio – statistiche sulle visite del sito, provenienza dei visitatori, frequenze di rimbalzo ecc.. tramite servizi come Google Analytics o Shinystat).

Se vuoi avere informazioni più complete riguardo i Cookies utilizzati o come disattivarli nel tuo browser consulta la PRIVACY POLICY

Archivio Generale | Archivio II Divisione | Pagina Principale II Divisione

Seconda Divisione : Ancora al palo
del 16 Novembre 2018 - 17:14 | II Divisione

SARNICO WILDBOARS -  C. B. ALTO SEBINO               70 - 53      

( 24-12 , 32-25 , 44-43 )

CB ALTO SEBINO : Rivadossi  5 , Bertoletti  9 , Sterni  15 , Gallizioli Mau.  5 , Domenighini  0 , Colamarino  4 , Cotti Cometti  4 , Gallizioli Mar.  5 , Manfrini  6 , Delbello  0.  Coach : Catto’.

Arbitro : Delcarro di Urgnano   Tiri Liberi : Wildboars   3/10      CB Alto Sebino   6/8         Usciti per 5 falli : Nessuno     Spettatori : 30 circa.

Trasferta con sconfitta per la truppa di coach Catto’ sul difficile campo di Sarnico di fronte ad una formazione , i Wildboars, che ha destato una buona impressione sia dal punto di vista atletico che dal punto di vista caratteriale.Inizia subito in salita il match per gli altosebini che subisco la verve dei locali non riuscendo ad imbastire una difesa degna di questo nome tanto che si arriva al primo mini-riposo con un probante + 12 per il lacustri (24-12).Nella seconda frazione di gioco coach Catto’,visto le grosse difficolta’ nell’uno contro uno, propone una zona simil bulgara che pero’ ha il pregio di inceppare gli attacchi locali e nonostante l’attacco di Gallizioli e C. non sia per nulla fluido il divario piano piano si assottiglia (32-25 al riposo lungo).Nemmeno la pausa di meta’ partita porta ai locali il guizzo giusto per scardinare la zona altosebina anzi inizia a serpeggiare un po’ di nervosismo tra i sarnichesi ben controllato pero’ dalla buona direzione di gara del signor Delcarro.Si arriva cosi’ all’alba degli ultimi 10 minuti di gioco con il minimo vantaggio locale (44-43) ma a questo punto la zona ospite comincia a fare acqua e le triple degli esterni Wildboars scavano il solco decisivo a loro favore.Settimana prossima si torna a giocare nel palazzetto amico di Rogno ,Mercoledi’ 21 alle ore 21,30 sara’ ospite infatti Gorlago nella speranza di agguantare i primi punti stagionali.